Non posso andare avanti.

silenzio

Oggi ho preso una decisione sofferta ma importante per salvaguardare la mia incolumità alla luce delle sempre più evidenti ritorsioni e minacce celate che da tempo ricevo e che purtroppo si dimostrano essere sempre più attendibili.

Non voglio fare l’eroe ne immolarmi per la patria. Lo farei se ne valesse davvero la pena ma non per un popolo che non vuole essere liberato perché trova più comodo vivere in catene che decidere la propria direzione ed il proprio cammino.
Continuerò ad informare chi vuole essere informato. Il mio ultimo libro rimane la mia testimonianza. Anche questo mi espone a rischi, ma molto relativi; una nicchia di persone consapevoli non costringe i potenti ad intervenire perché non gli crea problemi. Loro hanno paura di chi ha un impatto sulle masse, chi crea comitati italiani, chi crea denunce collettive, chi organizza manifestazioni, blocchi, chi coinvolge le piazze, chi costringe i media a rompere il silenzio. Questo io non posso più farlo. Non me lo farebbero più fare. Lascio quindi ogni incarico nei comitati di cui faccio parte. Declino ogni proposta di organizzare manifestazioni pubbliche. Declino ogni invito a partecipare ad interviste o eventi mediatici.
Continuerò a fare presentazioni del mio libro e a parlare a chi sa e vuole ascoltare. Mi dedico alla mia regione di appartenenza e proverò ad avere un impatto sulle istituzioni locali.
Di più non posso fare perché ho capito che da solo, senza una struttura alle spalle, non me lo lascerebbero più fare. Non ritengo sia un gesto di codardia ma di estremo realismo. Codardo è chi scende a compromessi con i poteri che dice di combattere e non chi fa un passo indietro perché viene messo davanti all’evidenza che quei poteri sono troppo più forti di lui. In alternativa dovrei mettermi a fare l’eroe senza macchia e senza paura ma non è una veste che mi si addice. Questa forse è la mia unica colpa.
Torno al mio vecchio lavoro, alle mie passioni, ai miei libri, alle mie conferenze e mi impegnerò sul campo per la mia Regione con la speranza di poter cambiare le cose almeno a livello locale. Un giorno forse, un popolo di persone consapevoli scenderà in campo ed allora varrà la pena unirsi a loro.
Mi dispiace aver deluso qualcuno e per quel qualcuno lascio aperta questa pagina ed il mio blog.
Per tutto il resto non sono più disponibile.
Chi non ha l’intelligenza di capire quando è il momento di fermarsi, finisce col pagarne le conseguenze e non essere più utile alla causa.
Un saluto a tutti e grazie.
Buona Liberazione.

Francesco Amodeo

Ecco un po dei video che testimoniano la battaglia fatta per Me, fatta per Noi , fatta per Voi:

I miei attacchi ai media:

La sfida a “Le Iene” per costringerle a denunciare:

La denuncia del Bilderberg in Tv a La 7:

Smascherando la censura della Rai ai microfoni di Agorà:

Denunciando il golpe finanziario ai microfoni di Sky:

La denuncia al Tg della Rai

La denuncia a Canale Italia

La denuncia in piazza a Napoli

La mia denuncia per Riscossa Italiana

Amodeo/Renzi sul treno

La mia inchiesta

Il mio primo libro “Azzannate le Iene”

Amodeo dal Bilderberg di Copenaghen

La denuncia alla Procura di Roma:

Annunci

47 thoughts on “Non posso andare avanti.

      • Ciao Francesco ti seguo da molto tempo anche se non ho mai scritto qui prima d’ora..Vorrei ringraziarti con tutto il mio cuore per quello che hai fatto.Io un’anno fà avevo deciso come te di creare conferenze e fare tutto ciò che fosse in mio potere per cercare di cambiare le cose,Ma poi mio nonno che ha combattuto la 2 guerra mondiale e sà tutte queste cose,mi disse:”Mirko ti prego lascia perdere,non cambierai nulla,finirai solo col compromettere la tua vita,verrai ridicolizzato,emarginato da tutti,sarai preso per pazzo,Perchè in un mondo dove la pazzia è la sanità e la sanità è la pazzia verrai distrutto.E non troverai nessuno in questo Mondo pieno di zombie disposto a rinunciare a tutto pur di formare un’esercito intellettuale di persone in grado di cambiare le cose.E’ un mondo pieno di Zombie che non vogliono essere liberati,Questa purtroppo è la dura e cruda realtà.Il loro progetto è un progetto che va avanti da secoli,Hanno creato tutti gli strumenti possibili per renderci zombie al loro servizio e purtroppo ci sono riusciti.Cerca di fare una bella vita te,e non arrabbiarti,sii sempre dolce con le persone che ami,non perdere l’amore per il mondo la tua sensibilità,capisco che queste cose possono farti uscire di senno,ma tu Ama,Ama sempre e comunque,questo è l’unico mezzo che abbiamo per non diventare zombie anche noi” 1 mese dopo è morto (non stava bene) e quelle parole non potrò mai dimenticarle,Grazie Francesco,la tua non è codardia,se ne valesse la pena anch’io lo farei,ma sarebbe un sacrificio inutile e senza senso.Grazie ancora per tutto ti stimo moltissimo.A presto.

      • Ciao Francesco, ti do del tu, per la familiarita’ con cui seguo le vicende e le tematiche da te affrontate in questi anni, vengo al dunque.
        Il fatto che tu ora non dedichi molto del tuo tempo a questioni pratiche relative all’informazione, non significa che tutto quello che hai fatto sia caduto nel vuoto, esso rimane per sempre e nessuno te lo potra’ mai togliere, si puo’ solo ampliare, in quanto il significato ed il valore delle cose, non e’ solo nelle parole, ma nei cuori di chi ha fatto suo, il significato di tutto cio’ che tu, in tutti questi hanni, hai cercato di trasmettere,
        E’ normale che nella vita ci siano dei momenti di sconforto e di frustrazione che sconfina con la rabbia, ma fa parte di quello stesso gioco, che molti di noi che seguiamo il tuo portale, conosciamo benissimo e’, caro Francesco, un inevitabile passaggio che prima dobbiamo tutti dobbiamo vivere.
        Per te e’ stato dolamente piu’ difficlle perche tutto cio’, lo hai visstuto in prima linea, e non sempre anzi direi spesso, ti sei ritrovato solo contro il mondo, il problema non e’ tuo, ma di tutti coloro che non capiscono o fanno finta di non capire o preferiscono non comprendere nel modo piu’ assoluto come funzionano le cose, per la atavica paura dell’uomo verso il non convenzionale.
        Ti aspettiamo in prima linea e …………….vedrai che sara’ una linea orizzontale non piu’ verticale, e questo grazie anche a te ”Capitano mio Capitano”
        Toba

    • “Non voglio fare l’eroe ne immolarmi per la patria. Lo farei se ne valesse davvero la pena ma non per un popolo che non vuole essere liberato perché trova più comodo vivere in catene che decidere la propria direzione ed il proprio cammino”-dici. Io non condivido la tua scelta Amodeo, le cui giustificazioni appaiono fumose e contraddittorie.Oltre a non voler fare (più) l’eroe (informare è eroismo? allora Lannes cosa dovrebbe dire?), parli di minacce, ritorsioni, intimidazioni ma non dici più di tanto.Se il movimento 5 stalle e Ca$aloggia ti ha deluso, assieme allo scarso coinvolgimento del popolo bue, non fare di tutta l’erba un fascio ! Dici che senza una struttura alle spalle non puoi fare di più.
      Ripeto, non sono d’accordo e ti faccio notare che molto c’è da fare.
      Per esempio, c’è da attaccare la Piramide Rai. Come? Occupandola.Scendendo stabilmente in piazza sotto la RAI, Mettendo le tende, Facendo contrinformazione.
      Perchè intanto non cominciamo col Denunziare i vertici RAI per sperpero del denaro pubblico??? Non contare sull’irrilevante “fighetto pentastellato”!
      Le denunce restano e, ti assicuro che ci sono ancora taante persone, per quanto in minoranza per l’acidia altrui, che fremono per organizzare presidi, blocchi, coinvolgere le piazze, costringere i media a rompere il silenzio !
      (Dopo il nuovo Ballarò non c’è più tempo da aspettare !).
      Rosanna Carpentieri
      Comitato Cittadini per la Trasparenza e la Democrazia

  1. alla persona che ha scritto ” furbo ” vorrei domandare cosa abbia fatto lui per affermare questa cosa!!! Almeno Francesco Amodeo ci ha messo la sua di faccia e il suo coraggio per far capire a noi italiani che questo mondo non appartiene a queste elitè.Ora,lo confesso,è con un po di vergogna che apprendo la decisione di Francesco e gli dico GRAZIE GRAZIE GRAZIE per qual “”poco “” che ha fatto per tutti noi…..scusami Francesco hai la mia completa solidarietà

  2. Caro Francesco, hai infinitamente ragione, da soli non si può far niente. Approvo la tua decisione sei stato fin troppo coraggioso. Ora ti auguro con tutto il cuore di continuare serenamente la tua vita e ti ringrazio per tutto quello che ci hai insegnato. Spero di risentirti ancora. Oriana

  3. I THINK I’M CRACKING UP

    I think I’m cracking up. Bad, bad sorry shit. Need no pity, thanks. Anyway, I’m a pathetic crank now. Barely able to function. PB
    —————————–

    In contemporanea…anche il Barnard mi sa che sta per mollare…lo ha scritto ieri in inglese nella pagina faceebook—–>>>

    “”” penso che mi sto spaccando. brutta brutta merda scusate .. Non ho bisogno di nessuna pietà, grazie. Mi sento come una patetica manovella (un patetico meccanismo /uno che parla al vento…) . A malapena in grado di funzionare..””

    penso che non sappia più che fare.

    Anche Francesco molla.

    Io non so se Barnard è giù di morale momentaneamente…o se vuole mollare veramente.

    La verità è che il meccanismo è troppo forte e troppo complesso….la gente (noi)non sa manco cosa deve fare …e come stordita, paralizzata….oltreché confusa. Verrà il momento del dolore…perché quel momento se il trend continuerà in questo modo… verrà…e forse ci sarà una presa di coscienza.

    Francesco grazie di quello che hai fatto (non è poco ).
    ciao

    ps. per chi dice “non mollare”—–>>> è facile dir di non mollare comodamente da dietro un pc….

  4. Ciao Francesco, da poco ti seguo ,ma quello che porti come grande informazione e in sintonia con quello che io sento come verità ! Grazie di cuore ,c’ e bisogno di anime come te !

  5. caro francesco, un popolo che lascia solo i suoi eroi è un popolo che inevitabilmente corre verso la catastrofe, solo allora forse, ma magari guidato da sciacalli dell’ultima ora, potrà capire, aprire gli occhi e reagire, sempre che tutto questo non sia veicolato, manovrato e previsto in guerra tra poveri dove la verità, quella che tu da anni persegui, continuerà a mutare forma ma sempre nelle mani dei soli maledetti…io ti capisco, e fai bene,…un martire senza pulpito è come la deflagrazione di una bomba che voleva aprire una voragine per far scorrere l’acqua di una diga bloccata in un bacino di morte, …e viene riferita come un petardo di capodanno….io son pessimista e scoraggiato, preoccupato e annichilito da questi tempi di regime del sorriso…sarà dura smascherarlo quando la gente ignorante e lobotomizzata crede che chi lo fotte sia un santo che tanto non si sporca le mani…che dire…caro francesco, grazie di tutto e speriamo bene, che un Dio della pietà ci prenda in simpatia

  6. Ciao Francesco,
    capisco perfettamente la tua decisione sopratutto,perchè mi sono trovato nelle tue stesse condizioni.
    Siccome,sono venuto a conoscenza di alcune vicende molto delicate mi farebbe piacere parlarne con te ma non per fare l’eroe,ma solo per scambiarci delle opignoni o sapere il tuo punto di vista .. ke ne pensi..?
    Ciao a presto.

  7. Caro Francesco ti seguo da tempo con piacere e ho avuto modo di apprezzare la tua intelligenza e la tua acutezza e secondo me fai bene a fare attenzione e a riguardarti. Le persone che ti apprezzano e ti seguono come me potranno sempre fare affidamento sul tuo blog e sulle tue opere.
    Una riflessione che facevo con una mia amica giusto ieri sera: si diceva che questo periodo assomiglia a quello di prima della Rivoluzione Francese quando il re e i nobili affamavano e tormentavano il popolo mentre loro vivevano nel vizio e nello spreco. Il popolo sopportò per molto tempo poi venne il periodo del Terrore e li uccise tutti uno dopo l’altro. Spero vivamente che non si ripresenti un tale scenario ma la storia è ciclica e se fossi al potere non sarei affatto tranquilla…..

    • No…in questo “Bel” paese quello scenario non si presenterà…una bella partita di calcio e passa tutto!
      E ci sono troppi “furbi” a cui questo sistema fa comodo…
      Mi spiace che Francesco si metta un po’ in disparte, anche se non ho mai condiviso le sue idee sui 5Stelle…ma fa bene, spero che si ritempri e rimoduli le sue strategie…
      Quando ti dai, devi ricevere del nutrimento in cambio, che evidentemente è mancato…

  8. Ciao Francesco io continuerò a leggerti e ad informarmi come ho fatto fino ad ora,e sappi che prima o poi la rivincita arriverà e noi saremo lì pronti a godercela.intanto ti lascio con i miei piu sentito auguri e grazie ancora

  9. Carissimo Francesco, mi chiamo Massimo, dopo aver letto alcuni dei tuoi articoli mi sono iscritto al Cips, innanzi tutto voglio dirti che sei una persona coraggiosa, consapevole e determinata, sicuramente sopra lo standard umano, e per questo hai ed avrai sempre il mio appoggio. Capisco completamente la tua scelta, stiamo combattendo contro i VERI soppressori dell’umanità, e non sarà facile, anzi sarà quasi impossibile, ma non possiamo mollare, per questo ti chiedo di lasciare una linea di comunicazione, attraverso il Cips od altro, dove sia possibile stare uniti e pronti a colpire, in modo legale, etico Ma deciso questi criminali. Ho già provato a scriverti in passato ma non ho avuto risposta, per avere l’ultimo tuo libro, che vorrei pagare con un bollettino postale, od un bonifico, non uso la carta di credito. Mi aiuti? Con Infinita Stima Massimo

  10. Sono annichilito, amareggiato e turbato per la tua scelta. Rappresentavi per me la mente che pensa, che si informa e che agisce… L’esatto contrario degli zombi e di coloro che si credono furbi ma che in verità sono solo delle marionette a cui è dato il semplice potere di pigiare il mouse… Scelta questa, che comunque rispetto e rispetterò a testa alta perché hai informato, ti sei esposto ed hai lottato contro il potere della falsa informazione. Non vale la pena di creare un cratere in pieno deserto dove nessuno vedrà mai l’ampiezza della catastrofe! Ti seguirò sempre sul tuo blog e continuerò ad indirizzare, mio malgrado, questo genere di informazione sui 5 stelle. Grazie di cuore. P.S.: Adesso, desidero comprarmi i tuoi libri. Ciao Fabrizio

  11. un altro grande che ci lascia orfani. la cosa più sconcertante è che il sistema è forte, ed usa mezzi subdoli per liberarsi degli antagonisti; chissà se anche l’incendio della macchina di Sgarbi ha la stessa origine! vorrei capire con quali mezzi possono farsi intendere. Ad ogni modo, grazie Francesco. la nascita di un leader dalla base è molto difficile, ma quando la coscienza sarà più diffusa, il maestro arriverà, e il bene trionferà sul male. Il passaggio è epocale.

  12. Una cosa noi persone anonime comuni possiamo fare: acquistare il libro …leggerlo , interiorizzarlo…e farlo conoscere nell’ambiente nostro circostante suggerendo di acquistarlo (è molto importante come se ne parla….deve suscitare interesse nell’interlocutore…)…in modo che come formichine…si diffonda…

    Bye

  13. grazie Francesco per quanto hai fatto. ogni seme può germogliare, tu nei hai seminati molti, chissà che qualcosa non cresca. sii orgoglioso di ciò che hai fatto.

  14. Caro Francesco, la tua realtà ora è ancora più importante, la dimostrazione è in questo tuo gesto di ritirarti che mi collega al raggiungere la vetta ove si scorge la cima e tornare indietro. Quì stà la tua grandezza, dove la vera riuscita è accettare di rientrare a valle, pertanto il valore dell’esperienza è contenuta nel percorso…! Un percorso che non avrà mai fine, richiede semmai altre strategie con un “silenzio” comunque rumoroso da scuotere risvegliando le coscienze, Nel mio piccolo attraverso il lavoro che faccio come libera professione, mi porta a contatto con tantissima gente di ogni età, e grazie a te ho potuto trasmettere le tue verità unito a benedizioni e tanta comprensione amorosa per tanta gente, gente bisognosa di essere rassicurata con amore.
    Siamo ancora pochi. ma siamo fortunati, la tua è una missione importante, per me per tutti noi!
    Continua ti prego a lanciare i tuoi segnali di luce. Grazie, un grazie sincero dal cuore, Gabriella

  15. Caro Francesco, quando noi ci ritiriamo dalla mischia, LORO si rafforzano. Non possiamo permettere che gente come Renzi ed il PD, ci vogliano far credere nella Befana ed in Babbo Natale quando dicono che queste riforme servono a rendere appetibile l’Italia. Non è possibile che la gente credi ancora che verranno i privati ad aiutarci dall’estero. Tutt’al più verranno per fare affari d’oro nel comprare ció che stiamo svendendo per un pugno di euro.
    E tutto questo perché? Non vogliamo riprenderci la nostra Sovranità! Francesco siamo quelli che crediamo in ciò che scriviamo e facciamo, perció dobbiamo rimanere in prima linea per non darla vinta a questi fannulloni che eseguono gli ordini pur di stare in prima fila nelle TV e sui quotidiani con le loro stronzate.

  16. Francesco è un vero peccato che molli. Se la cosa ti può rincuorare, sappi che io sto tentando insieme ad altre, per adesso poche, persone di formare un “gruppo di protesta e azione” e che il tuo contributo informativo e intellettuale ci sarebbe sicuramente prezioso per sviluppare il nostro progetto di cambiamento. Se tu decidi di mollare, decisone per la quale ho profondo rispetto, almeno potrai avere la soddisfazione che qualcuno continua a usare il frutto del tuo lavoro. Un po’ come chi decide che alla sua morte donerà il cuore ad altra persona. E’ per un certo verso come continuare a vivere. Al di là dell’esempio naturalmente non posso che farti un augurio di una lunga e buona vita.

  17. C’è da restare veramente senza parole, desidero esprimerti la mia solidarietà ed il mio dolore, sia per la tua vita privata, per la quale ti auguro ogni felicità, che per la tua attività, diventata ormai per molti un punto di riferimento. Resti comunque un riferimento, da questo momento ancor più importante.

  18. grazie francesco.hai tutta la mia comprensione..giusto quando dici che il popolo non vuole essere liberato.essere liberi vuol dire pensare… e purtroppo pensare è fatica….ora però tu pensa a te… la Via è solitaria

  19. Grande Francesco, ti ho scritto la prima volta su fb dopo che vidi quel famigerato servizio alle iene su “la crisi non esiste”. Avevo intuito che era una porcheria e invece qualcosa di serio da dire tu ce l’avevi; infatti mi inviasti prontamente (e gentilmente) il tuo primo scritto. Da quel giorno non ho più smesso di seguirti, e penso che con la consapevolezza che ti contraddistigue, se tu hai preso questa decisione significa che non vi è alternativa. Grazie per il lavoro che hai fatto, grazie per avere cercato di sollevare il velo ancora una volta. Io sono più giovane di te, e sono già stufo. Nessuno ha orecchi per questi argomenti. La gabbia mentale, forte di decenni di collaudo, è un meccanismo quasi perfetto.. non possiamo fare altro che stare a vedere.

  20. Ciao Francesco, rimani in contatto con Salvo perché la tua conoscenza potrà tornare utile più avanti. In bocca al lupo per il futuro.

  21. Ciao Francesco
    Anch’io, come molti, ti ho seguito da quando ho conosciuto il tuo blog, un anno fa circa.
    Comprendo appieno, stimo il tuo operato e condivido la tua scelta. Ma è questo un tempo in cui le Coscienze si stanno risvegliando, poco a poco, lentamente ma inesorabilmente a scapito delle oscure forze che da secoli ci tengono prigionieri. Non ce la faranno questa volta, no. Grazie a persone come te le cose si sbloccano… Uno che molla, cento che iniziano! Hai semplicemente fatto la tua parte in questo teatro e secondo me ne è valsa la pena.
    Con stima ed affetto

  22. Se tu sei stato sottoposto a pressioni che ti hanno indotto a mollare, immagino le pressioni cui é stato sottoposto uno come Beppe Grillo. Ma lui non ha mollato, ha deciso di continuare a combattere come un Leone.

    PS.
    Purtroppo lo fa da leone ammaestrato rinchiuso nel recinto dove hanno deciso di contenerlo. Se devi ridurti ad essere funzionale al potere, allora meglio mollare (PPS. forse ho capito perche Bagnai non vuole fare il partito)

  23. Ho avuto modo di apprezzarti con il tempo …e quindi di farmi entrare dentro per bene tutto ciò che hai scoperto.
    Il fatto che hai deciso di “smettere” è un gran danno per tutti quelli che cercano di mantenere la mente accesa … ma è sicuramente condivisibile.
    Hai tutto il mio appoggio e la mia comprensione.
    Solo una cosa … non sparire del tutto!
    Grazie Francesco!

  24. Caro Francesco, sono una ragazza napoletana, che per esigenze di lavoro non vive più nella sua bella città….ho anche fatto parte di quella ‘Napolibene’ che tutti noi conosciamo…(anni fa abbiamo avuto diverse amici in comune e tante volte ci siamo anche incrociati…).
    Stamattina per una fatalità mi sono imbattuta nella tua incredibile vicenda, ti scrivo solo per complimentarmi con te. Siamo governati da una massa di ignoranti che pensa purtroppo solo al proprio orto e la comunicazione di massa disinforma per assoggettare il popolo, la tua analisi è intelligente e giusta. Ho creduto nel movimento5 stelle da subito, ma anche per loro la vita non è semplice…
    Ti saluto con affetto
    p.

  25. Nooooooooooooo!!! Proprio adesso che il tuo messaggio è arrivato anche a me!!
    L’ho divulgato a chiunque! Non ti fermare!!!!!!!!!! Vai avanti!!!!
    Sono un uomo normale che ha una famiglia normale e che fa una vita normale.
    Ogni tanto si notano cose strane contro cui non possiamo farci niente e l’unica cosa che succede è che rimane un dubbio..
    esempio..

    -perchè i cinesi hanno agevolazioni incredibili. ( esempio al corso d’abilitazione nella ristorazione con annesso esame 3 cinesi sapevano dire solo “ciao” ma hanno superato l’esame)

    -perchè se un italiano e un cinese aprono uno stesso negozio di scarpe della stessa marca, il cinese potra’ venderle a prezzo piu’ basso grazie a escamotage che gli permettono di pagare pochissime tasse, e quando avra’ problemi, chiude e riapre, e l’italiano dovra’ quasi sicuramente FALLIRE?

    ma che cacchio mi faccio a fare ste domande?

    E’ ovvio che se esiste una riunione di 140 persone tra le piu’ ricche del mondo e non troviamo uno straccio di informazione sui temi che dovrebbero essere pubblici ed è ovvio che prendono decisioni per scopi loro e noi evoglia a farci domande!!

    http://www.repubblica.it/economia/2014/05/28/news/bilderberg_copenhagen_fiat_monti-87490149/

    Come si fa ad invitare una persona a caso Enrico L., e poi dopo qualche mese diventa nostro responsabile politico senza che nessuno l’abbia mai eletto?

    Prima ci disinformano in 15-20 anni di trasmissioni devianti che i politici sono tutti uguali, o sale la destra o la sinistra fanno sempre i loro comodi e altre dicerie varie, che per carità non sono false anzi…ma non è questo il problema..
    Servivano solo tanti partiti, più ce ne sono e meglio è!!
    Tanta confusione tra la gente, a tavola la domenica o nei circoli, in modo che, quando un certo Mario M. sarebbe stato OBBLIGATORIAMENTE messo li, sarebbe passata come cosa estremamente NORMALE che passa addirittura inosservata in mezzo ad adulti che continuano a lavorare sperando che i figli abbiano un futuro, adolescenti sempre più maleducati e stupidi. Ma se l’Istruzione prima sfornava MENTI geniali e ora sforna ragazzi che odiano la scuola perche’ strutturata in modo completamente stupido.

    Mi sbaglio o da quando Garibaldi ha unito l’Italia, è la prima volta che sale al potere una persona non votata dal popolo?
    Sbaglio o è successo qualcosa di estremamente sbagliato e anticostituzionale?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...