Amici pentastellati prima di presentarvi alle elezioni europee fatevi una domanda e datevi una risposta.

sette-punti-europa

Se in passato ha effettuato un intervento in parlamento contro il signoraggio bancario, contro l’emissione monetaria da parte di banche private, contro la BCE. Se è andato a Londra a protestare fuori  la sede della riunione Bilderberg  (ossia dai responsabili dell’eurotruffa);  se ha assistito e promosso diverse riunioni di economisti anti-euro come Claudio Borghi, Alberto Bagnai, Antonio Maria Rinaldi, Salvatore Tamburro perché a chi gli domandava se avesse intenzione di uscire dall’euro, Carlo Sibilia rispondeva che AVREBBE DOVUTO PRIMA INFORMARSI ?

Perché questo improvviso cambio di rotta, in vista delle elezioni europee, da parte di chi era considerato l’icona del NO EURO tra i pentastellati ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Perchè nonostante la maggioranza che forma la base del Movimento Cinquestelle sia palesemente favorevole all’uscita dell’Italia dall’euro nel programma è previsto un referendum sulla permanenza nella moneta unica ?                                             Referendum che non solo non è previsto dalla nostra Costituzione ma darebbe modo ai media, partito unico pro euro, con una potenza enorme di influenzare le masse e approfittare di una campagna di terrorismo mediatico per condizionare il risultato della consultazione.Questo vorrebbe dire aver concorso a legittimare la più grande truffa di tutti i tempi. I pentastellati lo sanno bene e sanno bene che i sondaggi continuano a dire che la maggioranza degli italiani (non tra i votanti cinquestelle e non tra quelli che si informano in modo indipendente)sono ancora favorevoli all’euro in quanto spaventati dalle possibili conseguenze dell’uscita. Ciò rende chiaro che un referendum in questo periodo darebbe un esito scontato a favore della moneta unica. Nessuno potrebbe più opporsi all’eurozona pubblicamente qualora il risultato referendario dovesse dare esito favorevole alla permanenza dell’Italia. Questo sarebbe il più grande regalo che potremmo  fare ai potentati finanziari rendendoli finalmente legittimati a schiavizzarci mettendo alla gogna chi si oppone potendo sbandierare il consenso popolare.

Allora perché si continua a sostenere il referendum ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Nel programma europeo del Movimento Cinquestelle tra i sette punti c’è quello che riguarda gli eurobond. Cominciamo col dire che adottare gli eurobond vuol dire rimanere nell’euro quindi per coerenza non si dovrebbero mettere nello stesso programma due punti (referendum e eurobond) li dove uno potrebbe escludere l’altro tranne che come anticipavo precedentemente non si da per scontato che il referendum sull’euro ci imporrà di rimanere nella moneta unica.

Per non essere solo degli utopisti con un programma che vende favole dovreste prendere atto che la Germania si è sempre opposta con fermezza agli eurobond nonostante le politiche di austerity alle quali siamo costretti a sottostare e nonostante le garanzie sulle nostre politiche economiche e sul nostro debito pubblico derivanti dai vincoli europei imposti come il fiscal compact, il pareggio di bilancio, il six pack, il semestre europeo ed il Mes.

Come si può solamente pensare di fare una proposta che prescinda dalla pura demagogia pre-elettorale e con essa prevedere  la possibilità di richiedere gli eurobond affiancandola però con la decisione di rinnegare tutti quei vincoli di garanzia (che non sono stati neppure sufficienti per la Germania) previsti dal Fiscal Compact ? Con soli 7 punti a disposizione perché hanno continuato a metterne uno che esclude l’altro ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Se nel punto 2 del programma si afferma la volontà di [abolire il fiscal compact] perché nel punto 6 si fa riferimento ad [investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio ? ] Vi siete dimenticati che quel 3% fa parte del fiscal compact che voi volete abolire e che quindi ancora una volta ci troviamo di fronte ad uno dei punti che ne esclude un altro ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Dato che avete usato più volte dei punti ridondanti e quindi superflui perché non ne avete usato uno per fare riferimento al Meccanismo Europeo di Stabilità dato che a giudicare dagli interventi dei parlamentari pentastellati è per  voi (giustamente) considerato un meccanismo criminale, incostituzionale, dannoso e che toglie enormi risorse all’Italia?                                                                                                                                                        Lo sapete che il Mes non rientra ne nell’euro ne nel fiscal compact e quindi se non specificate nei punti del programma la vostra proposta di abolizione delle rate del Mes gli italiani sarebbero comunque costretti a pagarle anche se il vostro programma (per ipotesi) venisse realizzato per intero ? Perché è stato omesso ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Se nell’ultimo articolo apparso sul suo blog (6 marzo 2014) Grillo afferma che il denaro viene creato dal nulla e questo potrebbe portare a conseguenze catastrofiche che senso ha voler chiedere agli italiani se vogliono continuare con questo sistema o meno ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Perché nella lista dei movimenti e partiti anti-europeisti stilata in sede europea l’unico partito italiano che risulta in quella categoria è la Lega ? Se voi siete un movimento anti-sistema ma non rientrate tra quelli che si oppongono dichiaratamente a questa Europa quale sistema credete che abbia messo in ginocchio il nostro paese ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

Credete di potervi presentare alle elezioni europee senza rettificare questo programma e aspirare a prendere i voti di quanti sono consapevoli del golpe finanziario che l’Italia ha subito con l’entrata nell’eurozona ?

Fatevi una domanda datevi una risposta.

 

Francesco Amodeo

Annunci

12 thoughts on “Amici pentastellati prima di presentarvi alle elezioni europee fatevi una domanda e datevi una risposta.

  1. Sono tutti uguali demagogia e incoerenza senza pudore , dovessimo continuare su questa rotta no mi resterebbe che votare lega nord, e (per un terrone come me è un mero fallimentoI), che attenzione non sono il meglio ma solo il meno peggio che c’è in giro…seppure coerenti..
    GRAZIE DI CUORE FRANCESCO PER TUTTO CHE QUELLO CHE FAI.

  2. almeno salvini e co. so coerenti dicono sempre quello uscire dall euro e dall ue basta vedere i casini che combinano in commissione europea lui e borghezio insulti su insulti a rumpuy olly rhen e sbavvoso

  3. Caro Francesco, non so in quale altro modo contattarti per cui rispondo alle tue domande visto che in qualche modo mi sento chiamato in causa. Un pò perchè sono citato direttamente e un pò perchè mi considero uno dei tuoi amici pentastellati. Del resto abbiamo sempre avuto incontri civili e cordiali e quindi la mia risposta segue lo stesso tenore. Mi farebbe piacere se dessi risalto a queste risposte come hai giustamente dato spazio alle tue domande. Sarai tu a scegliere il modo migliore.

    – Carlo Sibilia rispondeva che AVREBBE DOVUTO PRIMA INFORMARSI ?

    Credo che l’informazione sia una fase importante. Del resto anche io sono solo un cittadino informato. Non un politico e non un economista. E da cittadino so bene che non si finisce mai d’informarsi in maniera adeguata. Prendere una scelta così importante per un’intera nazione che si ama e per la quale si battaglia ogni giorno, non è una cosa che si fa a seguito di 4 o 5 convegni. Sai quanti convegni hanno fatto prima di entrare nell’euro? Sai quanti hanno detto che entrando nella moneta unica a cambio fisso sarebbe stato meglio della lira? Migliaia di persone. Le voci contrarie erano mosche bianche come si dice dalle nostre parti. Non possiamo permetterci una nuova scelta indiscussa come se avessimo tutti il Sacro Graal.

    – Perché questo improvviso cambio di rotta, in vista delle elezioni europee, da parte di chi era considerato l’icona del NO EURO tra i pentastellati ?

    Non credo di essere un’icona, ma di sicuro sono una persona coerente. Non ho nessun problema a spiegare nuovamente il mio “NO” e a cosa fosse riferito. Nella trasmissione Paragone chiede lei cosa voterebbe al referendum? Il tema referendario che poniamo nei nostri 7 punti è descritto in questo modo “Referendum sulla permanenza nell’euro”. Quindi il quesito sarà “Volete voi restare nella moneta unica a cambio fisso”? Si o No? Per cui, chi non ci vuole restare (come me, in questo momento) dovrebbe rispondere “NO”. Cioè quello che ho fatto io.

    – Allora perché si continua a sostenere il referendum ?

    Si continua a sostenere il referendum perché una scelta come l’uscita da un accordo internazionale la si fa solo con un largo consenso ed una larga informazione tra le persone del proprio paese. Le lobby hanno paura solo dei cittadini consapevoli. Molti in questo momento non individuano nell’euro il responsabile primario dei loro problemi. Molte persone non hanno ancora avuto la possibilità di soffermarsi per approfondire il tema. Come spesso accade nel nostro paese, proprio durante un referendum si attiva un grande momento d’informazione sulla tematica oggetto del quesito. Senza contare che noi siamo una forza politica. Una forza che presto governerà e quindi una forza che ha il dovere di relazionarsi ascoltando la voce dei cittadini italiani. Tutti. In maniera responsabile. La richiesta ai cittadini per noi non è una bandiera di ambiguità. Noi crediamo nei cittadini consapevoli che condividono le responsabilità. E, soprattutto, per noi, le scelte dei cittadini sono vincolanti come abbiamo dimostrato ampiamente.

    – Come si può solamente pensare di fare una proposta che prescinda dalla pura demagogia pre-elettorale e con essa prevedere la possibilità di richiedere gli eurobond affiancandola però con la decisione di rinnegare tutti quei vincoli di garanzia (che non sono stati neppure sufficienti per la Germania) previsti dal Fiscal Compact ? Con soli 7 punti a disposizione perché hanno continuato a metterne uno che esclude l’altro ?

    Per il momento i nostri sette punti non sono ancora stati sviluppati in un programma organico che è in preparazione. Il processo è esattamente identico a quello utilizzato per la composizione del nostro programma nazionale. Gli eurobond devono essere visti come un piano A (o B secondo i punti di vista). Secondo noi la condivisione dei debiti nazionali tra i paesi che condividono la stessa moneta è una mossa di buonsenso. Dunque va proposta. Se non dovessimo trovare disponibilità avremo un elemento in più per effettuare scelte diverse.

    – Se nel punto 2 del programma si afferma la volontà di [abolire il fiscal compact] perché nel punto 6 si fa riferimento ad [investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio ? ] Vi siete dimenticati che quel 3% fa parte del fiscal compact che voi volete abolire e che quindi ancora una volta ci troviamo di fronte ad uno dei punti che ne esclude un altro ?

    Il ragionamento è quello di cui sopra. Prima di arrivare all’abolizione per cui ci batteremo in ogni modo possibile (nell’ambito delle possibilità democratiche di azione) e della quale siamo fermamente convinti vorremo che gli investimenti pubblici fatti per innovazione e nuove attività produttive debba essere esclusa da questo vincolo. Vincolo per la cui apposizione noi non abbiamo mai votato.

    – Dato che avete usato più volte dei punti ridondanti e quindi superflui perché non ne avete usato uno per fare riferimento al Meccanismo Europeo di Stabilità dato che a giudicare dagli interventi dei parlamentari pentastellati è per voi (giustamente) considerato un meccanismo criminale, incostituzionale, dannoso e che toglie enormi risorse all’Italia?

    Ripeto la questione in merito allo sviluppo dei nostri punti in futuro. Concordo sull’abolizione del Meccanismo Europeo di Stabilità.

    – Lo sapete che il Mes non rientra ne nell’euro ne nel fiscal compact e quindi se non specificate nei punti del programma la vostra proposta di abolizione delle rate del Mes gli italiani sarebbero comunque costretti a pagarle anche se il vostro programma (per ipotesi) venisse realizzato per intero ? Perché è stato omesso ?

    In aula sono state depositate più volte proposte da parte del Movimento 5 Stelle in merito alla deroga del finanziamento del MES. Queste proposte si possono trovare nero su bianco. Spesso lasciar parlare i fatti è la mossa migliore.

    – Se nell’ultimo articolo apparso sul suo blog (6 marzo 2014) Grillo afferma che il denaro viene creato dal nulla e questo potrebbe portare a conseguenze catastrofiche che senso ha voler chiedere agli italiani se vogliono continuare con questo sistema o meno ?

    Questo è un discorso molto diverso che cade nella riforma del sistema bancario sulla quale è impegnata la commissione finanze. Provvedimento dopo provvedimento.

    – Perché nella lista dei movimenti e partiti anti-europeisti stilata in sede europea l’unico partito italiano che risulta in quella categoria è la Lega ? Se voi siete un movimento anti-sistema ma non rientrate tra quelli che si oppongono dichiaratamente a questa Europa quale sistema credete che abbia messo in ginocchio il nostro paese ?

    L’Europa così com’è non ci piace per niente. Però anche su questo va fatta una riflessione seria. C’è da dire che il Movimento 5 Stelle non ha mai partecipato alle elezioni europee prima d’ora. Non è mai stato all’Europarlamento. Quindi bisognerà capire se ed in che modo questa istituzione può essere riformata nell’interesse esclusivo dei cittadini e della scelta democratica degli stessi. Unico deficit reale esistente. Noi vogliamo un’Europa efficiente. Altrimenti non la vogliamo.

    – Credete di potervi presentare alle elezioni europee senza rettificare questo programma e aspirare a prendere i voti di quanti sono consapevoli del golpe finanziario che l’Italia ha subito con l’entrata nell’eurozona ?

    Il nostro paese è a rischio golpe di continuo. O forse ne ha già subiti diversi. Il nostro compito modesto è quello di tutelare gli interessi dei cittadini perché è l’unica lobby che abbiamo alle spalle. Questa è la vera certezza e la vera sicurezza che può avere chiunque dovesse votare per il Movimento 5 Stelle.

    Un saluto. Spero di essere stato umile e chiaro nelle mie risposte.

    • Chiarissimo nelle tue risposte che sono sicuro siano sincere e sentite purtroppo non ne condivido il contenuto perché sono risposte di chi non sente l’urgenza altrimenti tanta ostentazione di aplomb democratico lascerebbe spazio ad azioni forti ed anche estreme come il particolare momento richiede ma ti ripeto sono punti di vista diversi. Io se vedessi un palazzo bruciare griderei a tutti di uscire, lo farei in modo anche brutale e scomposto ma proverei a mettere in salvo le persone quanto prima possibile poi c’è chi opterebbe per citofonare tutti i condomini uno ad uno per avvertirli dell’esigenza di uscire e mettersi in salvo. Prendo atto che abbiamo idee uguali ma modalità diverse. Grazie per le tue risposte sempre preziose. Con stima.

  4. LA MIA RISPOSTA ALLE TUE DOMANDE E’ CHE FORSE IL PROBLEMA STA NEL FATTO CHE CASALEGGIO E’ UN MASSONE TRANSUMANISTA E I PENTASTELLATI STANNO AL GUINZAGLIO..

  5. Sibilia aggiunse io voterei no …. cioè no alla permanenza nell’euro …e come lui penso quasi tutti i parlamentari 5 stelle avrebbero risposto così

  6. E la tua risposta alle domande quale sarebbe? Perchè se fosse quella giusta, come penso io, non saremo mica messi così bene, sai?

  7. Io ti faccio questa domanda.
    Molto probabilmente hai ragione su quello che dici.
    Se è così perchè a te nessuno ti fila mentre Grillo e i pentastellati riempiono le piazze?

  8. ciao francesco ti ho scoperto x caso da qualche mese e trovo molto interessante
    quello che dici, ma volevo fare una domanda, come fanno a coinvolgere i signori
    del club bilderberg le altre persone nel loro piano malefico, nn dico i popoli ,ma
    gente tipo il mario monti….prodi….ecc(anche loro hanno figli,nipoti,e una coscenza)??
    e poi vorrei fare una riflessione su grillo, penso sia stato creato x vedere quanta
    gente nn sia in linea con il club bilderberg.(i dissidenti).il mio pensiero e che grillo
    come personaggio sia stato creato a tavolino……
    p.s nn so se sono stato chiaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...