INTERVISTA A FRANCESCO AMODEO PER IL SOVRANISTA: IL GOLPE DEI BANCHIERI

in onda primo piano

Intervista a Francesco Amodeo PER IL SOVRANISTA

 

0) Innanzi tutto chi è Francesco Amodeo, di cosa si occupa e quali sono le sue competenze.

logoLaureato in scienze della comunicazione, giornalista pubblicista. Autore di un romanzo sulla forza del pensiero e di un libro denuncia contro i poteri forti. Creatore del gruppo di blogger anti-sistema “Leoni del web” e gestore del blog di denuncia dei poteri forti http://www.francescoamodeo.net.

.

.

1) Tu hai intrapreso una battaglia non facile, che cosa ha determinato questa tua decisione.

la 7 eTre fattori mi hanno spinto ad intraprendere un ruolo attivo. L’essere giornalista pubblicista mi ha messo davanti alla realtà della disinformazione mediatica e dei media al soldo dei poteri forti come un vero e proprio braccio armato con cui soggiogare i popoli.
L’essere imprenditore ed aver lavorato per 15 anni nel settore della sanità convenzionata con il servizio sanitario nazionale mi ha messo davanti alla realtà di uno Stato nemico dei cittadini e dei lavoratori, che vuole la distruzione della classe media e delle piccole e medie imprese. Supportato da un sistema bancario che ti indebita e ti stritola.
Il terzo punto è dovuto alla mia napoletanità ed al fatto che noi partenopei sviluppiamo un cromosoma particolare dovuto forse al continuo confronto con gente nata con l’arte dell’arrangiarci che ci permette di riconoscere chi ci vuole truffare prima degli altri. Questo mi ha permesso di riconoscere che l’attuale sistema politico e monetario altro non è che una truffa architettata da una elite di potenti ai danni del popolo. Quando diventi consapevole dei tre punti che ho appena elencato ti trovi davanti ad una scelta o reagisci e diventi un attivista o diventi complice.

2) La tua battaglia si rivolge principalmente verso le associazioni segrete o meno che si intrecciano con la politica. Il club bilderberg è secondo te il contatto diretto con la politica o ci sono altre organizzazioni?

Il club Bilderberg è una organizzazione di facciata uno dei ponti di collegamento tra la elitè che prende le decisioni e quelli che nella nostra matrix chiamiamo i governanti. In pratica il Bilderberg come la Commissione Trilaterale, come l’Aspen, altro non è che il filo che permette ai burattinai di muovere i burattini. La cosa che rende queste associazioni pericolose non è il loro nome che può tranquillamente variare ne i loro componenti ma l’ideologia mondialista che è alla base di tutte queste organizzazioni e che mira a distruggere gli stati nazionali, a soggiogare le masse, alla riduzione demografica del pianeta ed a quello che i “complottisti” chiamano nuovo ordine mondiale.

3) Sionismo, illuminati, massoneria, bilderberg, rettiliani ci sono molte strade da percorrere, sono tutte reali e intrecciate oppure alcune non hanno valenza? Hai una tua configurazione mentale di come è strutturata la catena di comando di queste oligarchie finanziarie?

Molte di queste strade che hai elencato sono reali ma non bisogna menzionarle per non cadere nella trappola di chi vuole strumentalizzarle. Bisogna saper modellare le realtà occulte con le realtà imposte alle masse per far venire fuori qualcosa di inattaccabile ma che possa fungere comunque da risveglio per chi vuole reagire.. Questa è la mia strategia nessuno infatti può darmi del complottista ma nello stesso tempo quello che dico e che dimostro rompe gli schemi e fa cadere tante maschere. Io per esempio gli illuminati preferisco chiamarli banchieri che vogliono dominare il mondo. In effetti stiamo parlando della stessa cosa ma la parola illuminati preferisco lasciarla ad Adam kadmon che è pagato per confondere e per far si che i suoi temi siano poco credibili.

4) L’intreccio di queste strade a cosa porta, chi o cosa c’è in cima alla piramide?

In cima alla piramide c’è un occhio che tutto vede, tutto muove e tutto comanda di chi sia quell’occhio conta poco, quello che conta è sapere che non è rivolto verso il popolo ma verso il culto del loro Dio, il denaro,e verso la conquista delle coscienze degli individui.

5) Per quale ragione la politica si è venduta a queste oligarchie subendone i diktat? Ne condivide la direzione o non la comprende?

Molti non la comprendono vivo una sorta di cieca reverenza verso uomini più potenti di loro che fingono di tenerli in considerazione. Altri invece sono stati convinti di far parte di questo piano “divino”.

6) Credi che una forza politica in particolare abbia una maggiore responsabilità o è un connubio di tutte?

Il filo dei burattinai muove tutto il paese ma è ovvio che c’è un punto dove è stato collegato. In Italia si chiama sinistra post democristiana oggi lo chiamiamo anche Pd, il filone storico è dei vari Amato, Prodi, Ciampi, Andreatta, ora Letta e le diramazioni tecniche portano il nome di Monti, Draghi, Saccomanni. Tutto gira intorno a questo nucleo e poi investe tutto il paese e tante altre figure politiche.

7) Secondo il tuo parere la prima repubblica avrebbe percorso la stessa strada verso i trattati europei o no?

No la prima repubblica è stata fatta fuori perché non voleva percorrere la stessa strada verso i trattati europei.

8) Secondo te il permanere in Europa ci permetterà di trovare un equilibrio economico o le condizioni imposte dai trattati lo impediscono?

L’eurozona è stata una trappola e chi concepisce una trappola non è che disegna anche l’uscita d’emergenza, solitamente è una via che conduce in un burrone. Non bisogna illudersi che tornare indietro sia semplice e senza rischi. Ma qualcuno diceva che “se non puoi uscire dal tunnel ti conviene arredarlo” . Ecco noi dovremmo cominciare ad adattare l’Europa alle nostre esigenze. Bisogna creare un Europa di disobbedienti in modo da costringere i paesi come Francia e soprattutto Germania a mandarci via ed a quel punto sarebbero loro a doverci dare il tempo ed il modo per farlo. In alternativa potrebbero essere proprio i nostri carcerieri a scappare via lasciandoci liberi.

9) Secondo te in Italia è ancora presente la democrazia? L’Europa è stata costruita secondo principi democratici?

In Italia la democrazia non è più presente ma fortunatamente è una cosa che c’hanno tolto in maniera graduale già da tantissimi anni quindi ci siamo trovati senza ma non ce ne siamo ancora accorti. L’Europa è fatta da tutte persone non elette dal popolo, è fondata su trattati non proposti ai popoli e affida poteri ad organismi come il Mes, la BCE, o l’eurogendfor che sono palesemente tirannici.

10) L’Italia dovendosi necessariamente adeguare alle leggi redatte in Europa e sottostare ai regimi economici imposti, ha ancora un potere decisionale?

imposimatoL’Italia avrà un enorme potere appena si renderà conto che non ha nessun potere. Come la persona che non ha più nulla da perdere e quindi diventa la più temibile e pericolosa. Se l’Italia capisce che non conta nulla ma che verrà presa sul serio solo se decide di uscire dall’euro rischiando di portarsi tanti altri paesi appresso e causando quindi la rottura del giocattolo delle elite allora vedrai che cominciano a prendere ogni nostro bisogno in seria considerazione e possiamo avanzare la pretesa di un ritorno ad un benessere generale. Dobbiamo rifiutarci di sottostare ai lori vincoli economici e di rispettare i loro trattati. Bisogna tornare a fare politiche economiche per il popolo e non per i vincoli europei. Ci voglio politici che dicano all’Europa che noi non possiamo rientrare nel 3% se per farlo dobbiamo distruggere intere categorie. Ci vuole una classe politica disposta a consegnare quel pezzo di carta con su scritto anche 5% purché sia servito a salvare quelle persone. Oggi invece abbiamo un ministro che dice esattamente il contrario e dichiara pubblicamente che c’è bisogno di austerity perché se non si rientra nel 3% lui addirittura si dimette. Noi abbiamo bisogno di politici come Nigel Farage o come Viktor Orban che rischiano di morire pur di difendere il proprio popolo dai trattati europei, noi invece abbiamo un presidente del consiglio che ha scritto un libro dal titolo morire per Maastricht dimostrando di disprezzare il popolo e di vederlo come un ostacolo. Quando la gente capirà questo e manderanno via queste persone in malo modo sarà l’Europa ad implorarci di restare e di non rompergli il giocattolo.

11) Quali, a tuo parere, potrebbero essere le soluzioni possibili per riportare l’Italia in un’economia florida?

Come dicevo prima consegnare agli eurocrati un foglio di carta con su scritto 5% invece di 3% implicherebbe già la soluzione di tanti problemi.

12) Pensi che il rischio di un nuovo conflitto globale possa essere una ipotesi credibile?

No come lo intendiamo noi, ossia non come le due guerre mondiali. C’è già un conflitto globale in atto ma è invisibile.

13) Parlaci della tua ultima fatica, Azzannate le iene!

sibilia libroAzzannate le iene è il primo libro che smaschera in maniera documentata ed incontrovertibile i media ed i politici italiani al servizio dei poteri forti. Vengono fatti nomi e cognomi di tutti i membri italiani del bilderberg e della trilaterale e vengono analizzate e provate quelle che sono le motivazioni delle loro partecipazioni a queste riunioni ed il ruolo che gli è stato assegnato per portare avanti gli obiettivi di queste elite mondialiste.
Chi legge il mio libro si trova davanti ad una realtà con la quale bisogna subito fare i conti. Gli interessi della banche e gli interessi del popolo sono inconciliabili.. Nel libro dimostro in maniera palese come alcune lobby di banchieri hanno tolto la sovranità al popolo, stanno guidando i nostri governi ed imponendo i propri uomini per fare in modo che gli italiani rimangano sempre in uno stato di crisi permanente. La crisi del popolo è la ricchezza delle banche. Dall’inizio della crisi infatti le banche europee hanno ricevuto 500 miliardi di euro all1 % da rivendere a caro prezzo ad un popolo ridotto in povertà. Se lasciamo che a governarci siano le lobby dei banchieri loro non faranno altro che gli interessi dei grandi potentati finanziari che saranno sempre in contrapposizione agli interessi del popolo e degli stati.
Ma nel libro faccio chiaramente i nomi. Perché 4 sono le più importanti lobby di banchieri americane: Gruppo Bilderberg, Commissione trilaterale, Aspen institute e poi c’è la spietata banca d’affari americana Goldman Sachs. Proprio gli unici politici italiani che le hanno rappresentate tutte e 4 sono gli stessi che ci hanno ridotto così. Mario monti, membro del direttivo del bilderberg, Voi lo sapevate ? Presidente Europeo della Commissione Trilaterale, ve lo avevano detto ? era un tecnico è vero ma un tecnico delle banche; membro dell’Aspen e proveniente dalla Goldman Sachs. Oggi abbiamo Enrico letta Vicepresidente Aspen, membro della Trilaterale e nel 2012 è stato l’unico politico chiamato in America a sostituire Monti alla riunione del Bilderberg e qualche mese dopo ha sostituito Monti al governo del paese. Dove li scelgono allora i nostri governanti ? Il terzo uomo e Romano Prodi che sarebbe dovuto diventare il Presidente della Repubblica secondo i loro piani e che forse lo diventerà in futuro ed è l’uomo che c’ha portati in questa Europa, che ha gestito il cambio lira euro e firmato il tirannico trattato di Lisbona. Lui ha tutte e 4 queste lobby nel suo Cv proprio come Mario Draghi che adesso è il Presidente della Banca Centrale Europea ossia quelli che creano dal nulla i nostri soldi per poi prestarceli con gli interessi. Al governo c’è la Bonino che viene dal Bilderberg, Saccomanni che è stato il braccio destro di Draghi e viene dalla banca d’Italia; Il Direttore del Tesoro è La Via che sempre con Draghi lavorava alla Banca d’Italia e che ha sottoscritto i derivati della Goldman Sachs dalla quale provengono Monti, Prodi, Draghi e lo zio di Letta e che è la banca incriminata per aver indotto la crisi sui mercati, la crisi che però gli ha permesso d’imporre i propri uomini al Governo dei paesi in crisi.
Cosa volete che firmino queste persone imposte dalle lobby di banchieri ? Firmeranno trattati a favore del cittadino o delle banche che li hanno messi li ? Non è vero che sono dei criminali loro sono persone che fanno egregiamente il proprio lavoro ma lavorano per le lobby di banchieri che hanno bisogno di mantenere il popolo in crisi. Ecco perché firmano il Mes che costringe l’Italia a contribuire con 125 miliardi di euro ad un fondo che serve a ricapitalizzare le banche dei paesi in difficoltà e poi agli italiani dicono che non ci sono 2 miliardi per scongiurare l’aumento dell’iva. Però ne hanno trovati 4 da dare al Mps e sapete come si chiama questo prestito? i Monti bond. E oggi chi c’è a capo di MPS? c’è Alessandro Profumo che era in passato al club Bilderberg. Svegliateviiii. Siamo circondati. Alzate le mani e calatevi le braghe o rendetevi conto che dobbiamo reagire e sottrarre a questi banchieri l’unica vera arma che hanno per soggiogare i popoli ossia la facoltà di creare denaro dal nulla e prestarlo agli Stati per stringerli nella ghigliottina del debito pubblico che così facendo è un debito inestinguibile che arricchisce solo loro. Ecco perché non possiamo ammettere che la sovranità monetaria resti alle banche . Deve tornare al popolo senza se e senza ma. Questa analisi è il cuore del mio libro dove per iene intendo proprio le lobby di banchieri, i tecnici della politica ed i media manipolati che hanno azzannato l’Italia.

14) Confesso che non ho ancora letto il tuo libro, e mi riprometto di farlo, ma volevo che le mie domande fossero ingenuamente indipendenti dal testo che hai scritto. Quante delle domande che ti ho posto trovano risposta nel tuo libro? Azzannate le iene è un libro che avrà un seguito? Se si che direzione potrebbe avere la tua prossima fatica?

cove_iene_nuovo (4)Nel risponderti a questa domanda ti trascrivo il retro-copertina del mio libro dove sono segnate tutte le domande che trovano risposta nel mio libro/denuncia.
Chi manovra i nostri politi ed i nostri media ? Quali sono le lobbies di potere che stanno decidendo le sorti del nostro paese e del mondo intero attuando un piano di spoliazione della sovranità nazionale e distruzione degli stati nazionali ?
Qual è l’attività del gruppo bilderberg, della commissione trilaterale e delle altre lobby mondialiste ? Chi sono gli italiani che prendono parte alle loro riunioni e che ruolo hanno nel nostro governo ? Cosa possiamo fare per opporci a questo piano di conquista da parte dei banchieri?

.

15) L’ultima domanda è una non domanda, lasciamo l’intervistato libero di spaziare, libera parola a Francesco Amodeo.

Quando parlo con me stesso solitamente lo faccio in dialetto napoletano e la domanda che mi pongo è questa: premesso che ne i blogger ne gli scrittori in Italia guadagnano soldi ma in compenso ne spendono tanti per le ricerche e corrono anche tanti rischi “ma a me chi mo fa fare ?”
La risposta l’ha data Marthin Luther King: “ Non mi spaventa la violenza dei potenti, ma il silenzio degli onesti”

Ringrazio Francesco Amodeo per l’intervista concessa e gli auguro, ci auguro, che non molli mai!

A questo LINK troverete un bellissimo video dei leoni del web

Jacopo Cioni

Annunci

2 thoughts on “INTERVISTA A FRANCESCO AMODEO PER IL SOVRANISTA: IL GOLPE DEI BANCHIERI

  1. Provo ad inserirmi con umiltà: tutto così corretto e così “inutile”, confermando nell’ossimoro il paradosso del nostro tempo. Mi soffermo su due notazioni nell’intervista: “Molte di queste strade che hai elencato sono reali ma non bisogna menzionarle per non cadere nella trappola di chi vuole strumentalizzarle. Bisogna saper modellare le realtà occulte con le realtà imposte alle masse per far venire fuori qualcosa di inattaccabile ma che possa fungere comunque da risveglio per chi vuole reagire.. Questa è la mia strategia…”
    E ancora: ” Non bisogna illudersi che tornare indietro sia semplice e senza rischi. Ma qualcuno diceva che “se non puoi uscire dal tunnel ti conviene arredarlo…Ecco, noi dovremmo cominciare ad adattare l’Europa alle nostre esigenze. Bisogna creare un Europa di disobbedienti…”
    Per dire che la “comunicazione” adottata non è coerente con la correttezza degli obiettivi di cambiamento impostati sul senso della mediazione col sistema per penetrarlo e tendere a modificarlo. Traducendo, se si ponesse a tutti i cittadini italiani la domanda sulla necessità di “cambiamento” (la classe politica, la finanza delle banche, le regole europee, l’iniquità del sistema fiscale,…) tutti sarebbero d’accordo. Ora, accade che la mediazione col sistema si possa fare per molti mediando con esso pur di penetrarlo e, da dentro, modificarlo. È l’errore che continua a commettere Grillo nel non riconoscere la correttezza dell’assunto e sarà un peccato mortale riconocere un giorno di aver perso un’occasione storica, mentre tu vuoi essere più realista del re e fronteggiare l’infronteggiabile fino ad essere costretto a dimetterti da te stesso. Vorrei riflettessi che se si è arrivati a tanto è perché hai commesso un errore di comunicazione perché non hai permesso all’antropologia sociale applicata agli italiani di consigliarti. Ma tu sei un autentico valore sociale e, per favore, continua avendo appreso al tuo sistema cognitivo la mancanza di equilibrio formale (riconoscendo che se non avessi usato il metodo non saremmo arrivati a stimarti molto). Infatti, un sistema dato, se ri-organizzato negli elementi noti che lo costituiscono modifica il risultato finale, e in continuo. Da qui, occorre essere umili e analizzare l’insieme e comprendere che essere azionisti sociali non si può essere sull’aristocrazia del re ma occorre il popolo sovrano. Non demordere, l’irruenza del giovane Amodeo di Napoli fa scopa con il 74enne Giovanni di Napoli che vive lontano ma che ne conserva i caratteri. Saggezza e velocità, riflessione e azione appartengono a molti e, se vuoi, perchè non provare a unire le forze senza creare i timori della lotta fine a se stessa ma, appunto, mediando con i doni cui siamo dotati. E, se poi ci metti capacità cognitive adeguate, vedrai il capitale umano è tanto. Non demordere e…andiamo avanti come azionisti sociali, semmai avendo Napoli come palestra per allenare l’ego altruistico nella gara del Paese. Buona vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...